mercoledì 20 novembre 2013

Torta di uva

Buonasera a tutte!
Come state?
Prima di iniziare con le lamentele che ultimamente sembrano l'unica cosa che so fare, voglio ringraziarvi tutte per i bellissimi commenti che mi avete lasciato nel post in cui ho annunciato la nascita della mia principessa! Siete carinissime! Grazie, grazie, grazie!!!
 
Vi scrivo con il braccio la cucciola che ha da poco finito la pappa e che da qualche giorno soffre delle tanto temute-odiose coliche...col primo erano state un incubo, con lei per ora un po' meno, però sono sempre puntuali tutti i giorni...mannaggia! A volte mi faccio prendere dallo sconforto, altre son più fiduciosa...beh anch'io che credevo-mi sentivo una roccia, ieri sono crollata fisicamente con un bel febbrone a 38°, dovuto a stanchezza-cambiamenti vari. Per fortuna è durata solo un giorno...e meno male che prendo le vitamine!!!
 
Comunque sia mie care, nonostante anche a causa del mal tempo sono un po' bloccata a casa, nonostante a volte abbia degli scatti d'ira...sono felice della famiglia che ho costruito, amo i miei figli, me li abbraccio e bacio più che posso, amo mio marito...non potrei proprio chiedere di più!
 
Vi lascio una ricetta provata gli ultimi giorni di gravidanza.

TORTA DI UVA
[Ricetta di ilfantasticomondo di Alessandra Castillo - Blog di Giallo Zafferano - con alcune modifiche]

Ingredienti:
- 2 uova
- 100 gr di zucchero
- 100 gr di burro a temperatura ambiente
- 200 gr di farina00
- 70  gr di fecola di patate
- 1 bustina di lievito per dolci
- 100 gr di uva
- 3 cucchiai di Gran Marnier
- 1 bicchierino di acqua
- la buccia grattugiata di mezzo limone

Lavare e tagliare gli acini di uva a pezzetti, eliminando i semini, metterli a macerare per mezz'ora in una bacinella con il liquore e l'acqua.

Nella planetaria sbattere le uova con lo zucchero, unire le farine, il lievito, il burro e la buccia del limone. Mescolare ed aggiungere l'uva scolata e due cucchiai della macerazione. Versare il tutto in una tortiera imburrata (nel mio caso di silicone) ed infornare a 160 per 40 minuti (o 180 per 30 minuti). Fare la prova stecchino.

Et voilà il risultato:



Buon appetito!
Bacini.

martedì 12 novembre 2013

Dopo un fiocco azzurro...un FIOCCO ROSA!!!

Mie care, l'ultimo post è del 6 Novembre, quando ero qui al computer, un po' sbuffante perché era il giorno del termine e ancora il-la cucciolo-a non ne voleva sapere di uscire. Dopo solo mezz'ora da quel post, mi sdraio sul divano per riposarmi un po', ma ecco che compare un dolorino un po' "strano", dopo poco un altro... nella stanza affianco c'era il mio ometto che dormiva ignaro di cosa sarebbe accaduto entro la fine della giornata. Chiamo subito il maritino che si precipita dall'ufficio, chiamo genitori e suoceri perché vengano a tenere il grande...alle 17.30 si parte alla volta dell'ospedale, impauriti più della prima volta perché sapevamo cosa ci avrebbe atteso. Alle 18.00 arriviamo all'ospedale, mi ricoverano e lì inizia il tutto, tutta la procedura...tutto accade nel giro di poche dolorose, interminabili, estenuanti ore, però alle
ore 21.10 del 6 NOVEMBRE ecco che nasce GRETA
 
Una bella bimba, sana, con gli occhi così gonfi da sembrare asiatica.
Alla nascita pesava kg 3.770 ed era lunga 51 cm.
Tutti stra-felici per non parlare di come Pietro ha accolto l'arrivo della sorellina...tutto molto commuovente per una bis-mamma che vi scrive con la sua bimba il braccio in attesa che torni il suo bimbo dall'asilo!
 
Permettetemi di ringraziare tutto lo staff medico e paramedico del CENTRO NASCITA ALTERNATIVO (LA CASA DEL PARTO) dell'Ospedale San Martino di Genova, in particolar modo l'Ostetrica Silvana che, insieme ad altro personale, mi ha seguito durante quelle ore. Per la seconda volta ho trovato personale splendido, in una struttura che riesce a farti sentire come a casa, a partire dal fatto che i papà e gli altri figli possono stare con la mamma tutto il giorno e mangiare insieme!
Un altro ringraziamento va a mamma e suocera perché nei giorni di degenza all'ospedale, si sono occupate di tenermi in ordine e pulita la casa.
L'ultimo ringraziamento, ma non per importanza, va a mio marito che, come tre anni fa (e come fa da 12 anni ad oggi), mi è stato affianco per tutta la gravidanza sopportando i miei sbalzi d'umore, i miei scatti d'ira, i miei malesseri ed ha assistito al parto, dandomi la forza che spesso mi mancava, dandomi quel coraggio che forse neanche lui in quei momenti aveva, ma che riusciva a dimostrarmi tenendomi per mano e dicendomi che stava andando tutto bene. Grazie amore di tutto! Tu e i nostri bimbi siete la mia vita, non so cosa farei senza di voi...e con una lacrimuccia che mi scende sulla guancia, Vi saluto mie care! (qui gli ormoni sono ancora un po' ballerini!).

A presto!
Un bacio grande a tutte.

mercoledì 6 novembre 2013

Polpette di cous cous e verdure

Ciao a tutti!
Ed eccoci giunti a Mercoledì 6 Novembre 2013. Sono passati 9 mesi da quando il mio secondo cucciolo si è formato dentro di me. Quando ho fatto il test sembrava così lontana questa data, invece ci siamo! Sono stati 9 mesi di "scoperte", di emozioni nuove. Una gravidanza bella ma completamente diversa dalla prima: tanti malesseri che con il primo non avevo avuto e che con questo mi accompagnano dal primo giorno di ritardo! Tanti mesi vissuti intensamente, senza riuscire però a dedicare alla mia panciotta il tempo che avevo dedicato alla prima, per la quale avevo scritto ogni giorno una pagina di diario...per questa sono tutti racconti collegati alle giornate trascorse con il grande. Un'esperienza nuova che questa volta abbiamo vissuto in 3, nuove spiegazioni da dare al "fratello maggiore" che inizia ad essere un po' agitato parlando all'asilo con la maestra dicendole della "sorellina che dorme nella pancia"...lui non ha dubbi che sia femmina, noi invece siamo convinti sia maschio! Comunque sia andrà tutto bene, l'importante è che stia bene sia la new entry che io. Sono terrorizzata all'idea di rivivere un altro parto, ma quando guardo lo splendore che ho fatto la prima volta so che, per quanto sarà doloroso, lungo ed estenuante, poi mi riprenderò e avrò tra le braccia un'altra meraviglia che mi riempirà ogni giorno di gioia (e che mi farà anche girare gli zebedei ogni tot!!!). Domani mattina farò il primo monitoraggio e un'ecografia per vedere a che punto siamo...ma quando ti farai conoscere mia dolce creatura?!? Siamo tutti ansiosi di sapere se sei maschietto o femminuccia, che faccetta hai e soprattutto io sono ansiosa di levarmi questi 15 kg che mi stanno devastando la schiena!!!
 
In questi giorni di cucina light, ecco che vi propongo una ricetta del riciclo-svuota frigo

POLPETTE DI COUS COUS E VERDURE

Ingredienti:
- 100 gr ca. di cous cous (cotto secondo la ricetta sulla confezione), la dose precisa non la so perché l'ho fatto ad occhio
- 1 carota
- poca zucca
- poco broccolo
- sale
- pepe
- 2 uova
- 2 cucchiai di parmigiano grattugiato
- pan grattato
- erba cipollina (io ho usato quella disidratata...non ne avevo altra!)
- olio

Tagliare la verdura in pezzetti piccoli, salare e cuocere per 10 minuti circa in una padella con un filo di olio.
In una terrina sbattere un uovo, unire il cous cous, il formaggio grattugiato, il sale, il pepe, l'erba cipollina e le verdure intiepidite.
Formare delle polpettine che, messe in un tegame o vassoio o piatto, vanno riposte in frigo per addensarsi.
Se si friggono in olio di semi, bisogna passarle nell'uovo sbattuto con un pizzico di sale e nel pan grattato.
Se si cuociono in forno, come ho fatto io, basta semplicemente passarle nel pan grattato, cospargere con un filo di olio e cuocerle in forno a 180° per dieci minuti per lato.

Et voilà il risultato:


Buon appetito!
Bacini

sabato 2 novembre 2013

Gateau di patate, prosciutto e formaggio

Buonasera mie care lettrici!
E anche Ottobre se n'è andato e Novembre, col suo tempo uggioso, è iniziato e la scadenza del 6 si avvicina...credetemi che non ne posso più, gli ultimi giorni sono i più snervanti, sono tutta dolorante ovunque, parlo al mio cucciolo chiedendogli di uscire in fretta, ma mi sa che più faccio così peggio è...e attendiamo!!!
 
Voglio proporvi una ricetta che ho fatto ieri sera scopiazzando qua e là e personalizzandola con ciò che il mio frigo offriva. Tutto è nato dal fatto che non sapevo cosa preparare per cena, idee zero e voglia di spignattare poca, in frigo c'era del prosciutto crudo, una mozzarella, dello stracchino...proporli così erano pochi e un po' tristi e così cerca che ricerca ecco che ne è nato un ottimo
 
GATEAU DI PATATE, PROSCIUTTO E FORMAGGIO
 
Ingredienti:
- 600 gr di patate
- 100 gr di prosciutto crudo (col cotto verrà buono uguale)
- 1 mozzarella
- stracchino (non so dirvi quanto ne avevo...penso 100 gr o poco più)
- 3 uova
- sale
- pan grattato
- burro
- olio
 
Lessare le patate, passarle con lo schiacciapatate e raccoglierle in una ciotola, unire le uova ed il sale. Tritare metà del prosciutto grossolanamente, tagliare la mozzarella a dadini ed unire entrambi alle patate. Mescolare.
Imburrare una tortiera piccola dai bordi alti e cospargere con un po' di pan grattato, adagiarvi metà del composto di patate, appiattirlo e coprire con le fettine intere di prosciutto rimasto, cospargere con lo stracchino e ricoprire con il restante impasto di patate. Livellare, cospargere con altro pan grattato ed un filo di olio.
Cuocere in forno a 180°-200° per 30 minuti circa. Sopra deve formare una bella crosticina e dentro (provate con la punta di un coltello) restare asciutto.
 
Et voilà il risultato:

 
 
Buon appetito!
Bacini