giovedì 17 gennaio 2013

Torta mille sfoglie...Auguri Manuela

Carissime blogghine buona sera!
Io stasera sono fusa, ma proprio fusa fusa! Vi starete chiedendo il perché ..beh stamani il cucciolo si è svegliato presto causa tosse catarrosa (lo so che parliamo di cibo ma la vita è fatta anche di virus!) così dalle 5 alle 6 ci ha svegliato 5 volte e a turno con il maritino ci siamo alzati per dargli il ciuccio, per cambiare il pannolino pieno di pipì (cosa che non accadeva da credo un anno...), poi non riusciva più ad addormentarsi mentre noi crollavamo...non vi dico la mia tristezza quando ho visto che erano le 5.45 e dopo 20 minuti sarebbe suonata la mia sveglia, mi sarei messa a piangere!
Dopo l'ufficio e un paio d'ore a casa, ho lasciato il mio bimbo a casa (tra il freddo di questi giorni e la sua salute, non era il caso di farlo uscire) e sono andata in centro a fare commissioni...no no, non shopping ma proprio commissioni tra uffici vari. Sembravo una maratoneta perché avevo solo 2 ore per concludere tutto, viaggio in autobus compreso...e non avete idea come mi è spiaciuto non riuscire a sbirciare neppure una vetrina di saldi, ma non c'era il tempo materiale perché il mio bimbo mi aspettava e avevo il coprifuoco...va beh meglio così il portafoglio non l'ho aperto... :(
Poi ovviamente, una volta a casa ho sistemato il bucato asciutto, ho preparato una lavatrice, ho giocato con il mio bimbo mentre ero al telefono con un'amica, nel mentre ho preparato un risotto...altro che multitusking!!! :))))

Eccoci giunti alla ricetta di questa sera: la mia torta preferita, quella che ho chiesto alla mamma ad ogni compleanno...quella che l'ultima volta l'ho mangiata 2 anni fa quando me la sono fatta fare in pasticceria per il mio 30° compleanno (avendo partorito da 20 giorni non potevo sperare di farmela da sola!), quella torta che non mi stufa mai...l'adorooooooooooooooooooooooooooooo!!!

TORTA MILLESFOGLIE

Ingrendienti:
- 2 confezioni di "Pasta sfoglia - Basi per torta- Matilde Vicenzi"
- nocciole tritate (o granella di nocciole già pronta)
- 250 gr di panna montata

Ho preparato il giorno prima la crema pasticcera come ho spiegato in questo post e lasciatela raffreddare per poi metterla in frigorifero coperta da pellicola trasparente in modo che non si formi alcuna pellicina.
Su un vassoio posizionare due basi di pasta sfoglia affiancandole, spennellare di crema pasticcera, porre sopra altre due basi per torta e di nuovo altra crema, proseguire terminando con la sfoglia. 
Spalmare la panna montata sia sopra l'ultima sfoglia che sui lati della torta, lisciare il più possibile e completare spolverizzando con le nocciole tritate.

Scusate la foto, ma non abbiamo avuto il tempo di farne una bella...se la sono divorata in un attimo! Beh la soddisfazione è stata tantissimaaaaaaaaaaaaaaaaa!!!

Et voilà il risultato:


Buon appetito!
Bacini

8 commenti:

  1. Un classico che va sempre, complimenti!
    Semplice ma buonissima, ti credo che è stata divorata!!!
    Un abbraccio. Stefy

    RispondiElimina
  2. Come ti capisco Manu, anche io a volte corro come una lepre e il tempo non mi basta mai. Spero che il piccolo stia meglio, questo bel dolce lo avrà aiutato... o no? Un bacione per lui e uno per te, a presto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo è sempre malaticcio..."combinazione" stanno male anche le sue amichette del cuore...che strano!!! Un bacione a presto

      Elimina
  3. Sono sicura che una fetta di questa torta può curare tutti i mali! Deve essere davvero buona! Complimenti!
    :-)
    Giudy

    RispondiElimina
  4. Manu, mi dispiace per il tuo piccolo, come sta? beh in questo periodo è facile prendersi di tutto specialmente se si è piccoli!
    Bellissima questa millefoglie, complimenti
    Ps: ti aggiungo ai blog che seguo!
    Un abbraccio
    Francesco

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' stazionario e soprattutto tanto noioso perchè è chiuso in casa da 5 giorni...lo capisco :( Un abbraccio e grazie

      Elimina

Se vuoi lascia un commento positivo/negativo alla mia ricettina! Sarà un piacere leggerti e risponderti...e se ancora non ti conosco farò visita nella tua cucina! Un abbraccio, Manu