Lasagne al pesto al forno

Ciao blogghine!
Tutto bene?
Io in questi giorni sto girando per scuole materne...mamma mia che emozione vedere quei banchetti, quelle seggioline, quegli armadietti e immaginare il mio cucciolo, fra un anno, che entrerà col suo grembiulino, che sarà lì in mezzo a tanti cucciolotti a giocare assieme, a spingersi, a rincorrersi...nuovi amichetti, l'amichetto del cuore...e poi i pasti con i bimbi coetanei e poco più grandi.
Bene bene bene considerando che io ho sempre odiato andare all'asilo, ero mammona (dico ero perché chi mi conosce sa che ora non lo sono per niente e mia mamma per questo è un po' dispiaciuta...dice che sono troppo indipendente! Bacini alla mia mamy!!!) e non sopportavo l'idea di stare senza di lei...poi ai miei tempi (beh non parliamo di cent'anni fa!) non si faceva l'inserimento, quindi il primo giorno di asilo, la mamma ti doveva mollare lì in mezzo a tanti marmocchietti sconosciuti, io timidina che ero (e un po' sono ancora).

Eccoci alla ricetta di oggi, sembra un piatto laborioso, ma in realtà ci vuole più a descriverlo che a farlo. Io ad esempio preparo il pesto il giorno prima, mentre la sfoglia riposa, preparo la besciamella...mentre alcune sfoglie cuociono, ne passo altre nella macchinetta...insomma sembra una catena di montaggio!!! Sono ottime con l'aggiunta di tocchetti fagiolini e patate...io purtroppo me li sono scordati questa volta...

LASAGNE AL PESTO AL FORNO

Ingredienti:
  • Sfoglia (vanno benissimo anche 500 gr di pasta per lasagne già pronta, fresca o secca!)
    • 400 gr di farina 00
    • 4 uova
    • poco olio (facoltativo)
  • Besciamella
    • 1 lt di latte
    • 2 cucchiai di farina 00
    • 80 gr di burro
  • Pesto
    • 2 mazzi di basilico
    • pinoli
    • pecorino o parmigiano grattugiato
    • olio
    • latte
  • Formaggio grattugiato
  • Farina 00 per il piano da lavoro
  • Burro qualche fiocco
  • Sale
Sfoglia: nella planetaria mettere la farina, le uova ed impastare fino ad ottenere un impasto liscio ed elastico (eventualmente aggiungere un cucchiaio di olio). Formare una palle, avvolgere nella pellicola e lasciare riposare in frigorifero per 30 minuti circa
Besciamella: scaldare il latte mentre in un'altro pentolino far rosolare il burro con la farina. Unire quindi poco latte alla farina e rimescolare con una frusta in modo che non si formino grumi, aggiungere poi tutto il latte e sempre rimescolando portare a bollore e continuare a cuocere fin quando non si è raggiunta la giusta consistenza (né troppo liquida, né troppo densa...)
Pesto: innanzitutto io non metto l'aglio perché a casa mia nessuno lo digerisce... Lavare accuratamente le foglie del basilico. Nel frullatore mettere un paio di manciate di pinoli, qualche cucchiaio di formaggio grattugiato (purtroppo non so darvi le dosi precise perché lo faccio ad occhio, o meglio lo assaggio e sento se aggiungere altri pinoli o altro formaggio...!), il basilico e un cucchiaio di olio, iniziare quindi a frullare, aggiungendo altro olio finché non si ottiene il pesto bello cremoso (ricordate che lo potete congelare così appena fatto oppure mettere in un barattolo completamente coperto di olio e conservarlo in frigo per 3-4 giorni al massimo).
Stendere la sfoglia con l'aiuto della macchina per la pasta (o con il mattarello...), devono venire delle strisce lunghe e sottili, che si taglieranno a rettangolo con una rotella da pizza. Metterle sul piano di lavoro cosparse di un velo di farina. Farle quindi cuocere in acqua bollente salata (come se fosse una normale pasta) fin quando non vengono a galla. Scolarle con una schiumarola e adagiarle su uno strofinaccio.
Diluire il pesto in una terrina con del latte fino a renderlo della stessa consistenza della besciamella.
In un tegame da forno, mettere un velo di besciamella, uno strato di sfoglia, il pesto diluito, poi un altro strato di sfoglia, la besciamella, una spolverata di formaggio e un pizzico di sale. Continuate così gli strati concludendo con besciamella, formaggio, sale e qualche fiocchetto di burro.

A questo punto potete cuocerle in forno a 180° per 10 minuti (devono solo un pochino colorirsi), oppure, se le mangerete il giorno dopo, potete coprirle con carta d'alluminio e metterle in frigorifero.

Et voilà il risultato:



l'ultima fettina rimasta...


Con questa ricetta vorrei partecipare al contest di A pancia piena si ragiona meglio


Buon appetito!
Bacini

Commenti

  1. ti ringrazio e ti inserisco subito

    RispondiElimina
  2. sai che al pesto è una bella idea veloce veloce !!!
    bravissima
    baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero? Veloce e buonissime! un abbraccio

      Elimina
  3. Molto invitante, brava...
    Ricordo anch'io l'emozione di quando mio figlio iniziò il suo primo giorno di asilo, pensa che meno di un mese fa, mio marito trovò il cd di quel giorno, ho pianto come una scema...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Meraviglioso rivedere video-foto...un ottimo ricordo! Un abbraccio

      Elimina
  4. Ciao Manu, quante belle ricettine hai postato, le lasagne così cucinate sono buonissime, anche io le faccio, saremo un po' campaniliste, che dici? La farina di grano arso si otteneva da quello che rimaneva sull'aia dopo la trebbiatura, si raccoglieva, si bruciava e si macinava. Adesso si fa trattando direttamente il grano e non il suo avanzo! Puoi comprarla on line su www.tibiona.it
    Bacioni

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Carla! Non ne sapevo proprio l'esistenza...Un bacione

      Elimina
  5. Ciao, se passi da me, c'è un pensiero per te..ciao

    RispondiElimina
  6. Ciao, sono contenta che tu sei contenta del premio ricevuto, oltre a prendere il premio, devi seguire le regole del premio, dai che non è difficile!!!

    RispondiElimina
  7. Attractіvе sectіon of content. I just ѕtumblеd upon уour webѕite and in аcceѕsion capіtаl to say that I acquiгe actually loved accоunt yοur weblog ρosts.
    Anywаy I will bе subscгіbing оn your augment oг eνеn I suсcess you
    get admissiοn to соnѕtantly fast.


    Μу web site - Property for Sale

    RispondiElimina

Posta un commento

Se vuoi lascia un commento positivo/negativo alla mia ricettina! Sarà un piacere leggerti e risponderti...e se ancora non ti conosco farò visita nella tua cucina! Un abbraccio, Manu

Post popolari in questo blog

Bicchieri pesche e crema pasticcera

L'amicizia..se fosse una ricetta sarebbe...Muffin allo yogurt

Risotto radicchio, speck e scamorza