Il pane

Ciao amici/che!
Come state? In questi giorni sto un po' latitando, prima un week-end ricco di impegni tutti gradevolissimi, poi la partenza di P per un paio di giorni dai nonni. Si lo so, sono esagerata, mi faccio mille problemi, mille paranoie, però in 20 mesi di vita, il nostro bimbo ha dormito fuori casa solo 1 volta finora mentre in questo preciso istante sono già 30 ore che non lo vedo e ne passeranno ancora altre prima di abbracciarlo e spupazzarlo. Non fraintendetemi, a me fa piacerissimo che stia con i nonni, io non ho mai dormito dai nonni senza i miei genitori e voglio invece che mio figlio stia con loro, così che si abitui a stare anche fuori casa ed i nonni sono felicissimi...però io sono abituata a stare con lui dalle 11.30 alle 22.30, quando va a nanna...quindi immaginatevi come mi sembri vuoti la casa senza di lui. 
Tutto questo però ha il lato positivo che ci stiamo godendo la vita da sposini, ieri pomeriggio ad esempio il mio maritino si è preso mezza giornata di feria e siamo andati al mare (sono risalita in moto dopo 2 anni...wowwwwwwwwwwwwwwwww!!!).

...E dopo la focaccia, oggi vi posto la ricetta del pane. E' da quasi 3 anni che il pane non lo compro quasi più e lo preparo con le mie manine, va beh confesso che tutta la fatica di impastare la fa il KitchenAid!!! Però è ottimo, a noi piace tanto ed è soprattutto genuino.
A voi la ricetta! 

PANE (la mia versione)

Ingredienti per 1 kg e 1/2 di pane circa:
- 800 gr di farina 0
- 200 gr di semola di grano
- 200 gr di farina integrale 
- 5 cucchiaini di sale fino
- 1 cucchiaino di malto o di zucchero
- 800 gr ca. di acqua tiepida 
- 1 panetto di lievito di birra 

Sciogliere il panetto di lievito di birra nell'acqua tiepida. Nel KitchenAid (o in qualsiasi altra planetaria o in una terrina se impastate a mano) versare le tre farine (potete usare anche solo farina 0), il sale fino ed il malto e mescolare. Unire quindi piano piano l'acqua con il lievito ormai sciolto e continuare a mescolare fin quando non si formerà una palla, un bell'impasto liscio ed elastico. Deve rimanere molto morbido (il dito con cui proverete a toccare l'impasto deve rimanere appiccicato!). Coprire con un panno e lasciare lievitare in luogo fresco ed asciutto, al riparo da correnti. Io generalmente impasto la sera prima, metto la ciotola nel frigo coperta da pellicola e do forma al pane il pomeriggio seguente, ma a volte impasto nel primo pomeriggio e gli do forma in tarda serata...insomma più lo lasciate riposare meglio è! 
Una volta che l'impasto è lievitato, potete dargli la forma che volete, io in questo caso ho fatto una treccia, ma a volte faccio delle semplici pagnottine. Porre il pane su una placca da forno e lasciare nuovamente lievitare per circa 30 minuti, dopodichè infornare a 180° per 60 minuti circa...dipende dal forno!

Et voilà il risultato:



Alcuni particolari della treccia


Commenti

  1. Ah io adoro panificare. Da quando mi sono presa la macchina per il pane...chi mi ferma più!

    RispondiElimina
  2. Adoro avere le mani in "pasta". Che bel pane!!!

    RispondiElimina
  3. Grazie! E' bellissimo "creare" con le mani, vero? Un abbraccio grosso, Manu

    RispondiElimina

Posta un commento

Se vuoi lascia un commento positivo/negativo alla mia ricettina! Sarà un piacere leggerti e risponderti...e se ancora non ti conosco farò visita nella tua cucina! Un abbraccio, Manu

Post popolari in questo blog

Bicchieri pesche e crema pasticcera

L'amicizia..se fosse una ricetta sarebbe...Muffin allo yogurt

Risotto radicchio, speck e scamorza