venerdì 31 agosto 2012

Plumcake ricotta e mele al microonde

Ciao blogghini/e!
Come state? Pronti per un nuovo fine settimana? Qui a Genova è piovuto tanto nella notte e stamani, ma ora è quasi sereno e c'è una bella arietta con circa 23 gradi...una goduria, dopo l'umidità dello scorso fine settimana!
Il mio cucciolo è tornato a casa, l'ho recuperato l'altro giorno in piscina dov'era andato con nonna, zie e cuginetti...avreste dovuto vedere come ha iniziato a gridare "mamma" e "nuotando" è arrivato verso di me, la sera poi è stato pappone e mammone...bello il nostro amore!
Parlando di culinaria, la settimana scorsa, quando faceva quel gran caldo ed il forno proprio non mi azzardavo ad accenderlo, mi era venuta voglia di un soffice plumcake da mangiare a colazione con il caffè latte...buono il plumcake, ma come lo cuocio se non in forno?!? Allora cerca di qua, cerca di là, ecco che ho trovato come cuocerlo nel forno a microonde!
Il risultato?!? Terribile, ho buttato via tutto...SCHERZOOOOOOOOO!!!
Ho sfornato un plumcake delizioso, morbidissimo che ha accompagnato due colazioni (l'abbiamo proprio divorato!)
Ecco a voi la ricetta:

PLUMCAKE RICOTTA E MELE al microonde

Ingredienti:
- 2 uova
- 130 gr di zucchero
- 150 gr di ricotta
- 100 gr di farina 00
- 100 gr di farina integrale (potete usare 200 gr di farina 00)
- 1 tazzina di latte
- 2 cucchiaini di lievito
- 1 bustina di vanillina
- 1 mela tagliata a tocchetti e passata in poca farina
- zucchero a velo per guarnire (io uso quello della Lidl, l'ho provato da poco ed è validissimo)

Sbattere le uova con lo zucchero fino a scioglierlo, unire quindi la ricotta e mescolare. Successivamente unire le due farine mescolate al lievito ed alla vanillina. Per ultimo, unire la mela, mescolare il tutto e versare l'impasto nello stampo da plumcake.
Mettere nel microonde alla potenza 600 per 20 minuti (dopo 10-15 minuti controllate la cottura con lo stecchino): ricordatevi di controllare spesso la cottura perché nel microonde basta pochissimo che il prodotto si bruci.
Lasciare raffreddare, sformare il plumcake, cospargere di zucchero a velo e...mangiarlo!!!

Et voilà il risultato:

plumcake appena sfornato

plumcake spolverizzato di zucchero a velo



Il particolare di una fetta...vedete i pezzetti di mela?

Buon appetito!
Bacini

giovedì 30 agosto 2012

Il pane

Ciao amici/che!
Come state? In questi giorni sto un po' latitando, prima un week-end ricco di impegni tutti gradevolissimi, poi la partenza di P per un paio di giorni dai nonni. Si lo so, sono esagerata, mi faccio mille problemi, mille paranoie, però in 20 mesi di vita, il nostro bimbo ha dormito fuori casa solo 1 volta finora mentre in questo preciso istante sono già 30 ore che non lo vedo e ne passeranno ancora altre prima di abbracciarlo e spupazzarlo. Non fraintendetemi, a me fa piacerissimo che stia con i nonni, io non ho mai dormito dai nonni senza i miei genitori e voglio invece che mio figlio stia con loro, così che si abitui a stare anche fuori casa ed i nonni sono felicissimi...però io sono abituata a stare con lui dalle 11.30 alle 22.30, quando va a nanna...quindi immaginatevi come mi sembri vuoti la casa senza di lui. 
Tutto questo però ha il lato positivo che ci stiamo godendo la vita da sposini, ieri pomeriggio ad esempio il mio maritino si è preso mezza giornata di feria e siamo andati al mare (sono risalita in moto dopo 2 anni...wowwwwwwwwwwwwwwwww!!!).

...E dopo la focaccia, oggi vi posto la ricetta del pane. E' da quasi 3 anni che il pane non lo compro quasi più e lo preparo con le mie manine, va beh confesso che tutta la fatica di impastare la fa il KitchenAid!!! Però è ottimo, a noi piace tanto ed è soprattutto genuino.
A voi la ricetta! 

PANE (la mia versione)

Ingredienti per 1 kg e 1/2 di pane circa:
- 800 gr di farina 0
- 200 gr di semola di grano
- 200 gr di farina integrale 
- 5 cucchiaini di sale fino
- 1 cucchiaino di malto o di zucchero
- 800 gr ca. di acqua tiepida 
- 1 panetto di lievito di birra 

Sciogliere il panetto di lievito di birra nell'acqua tiepida. Nel KitchenAid (o in qualsiasi altra planetaria o in una terrina se impastate a mano) versare le tre farine (potete usare anche solo farina 0), il sale fino ed il malto e mescolare. Unire quindi piano piano l'acqua con il lievito ormai sciolto e continuare a mescolare fin quando non si formerà una palla, un bell'impasto liscio ed elastico. Deve rimanere molto morbido (il dito con cui proverete a toccare l'impasto deve rimanere appiccicato!). Coprire con un panno e lasciare lievitare in luogo fresco ed asciutto, al riparo da correnti. Io generalmente impasto la sera prima, metto la ciotola nel frigo coperta da pellicola e do forma al pane il pomeriggio seguente, ma a volte impasto nel primo pomeriggio e gli do forma in tarda serata...insomma più lo lasciate riposare meglio è! 
Una volta che l'impasto è lievitato, potete dargli la forma che volete, io in questo caso ho fatto una treccia, ma a volte faccio delle semplici pagnottine. Porre il pane su una placca da forno e lasciare nuovamente lievitare per circa 30 minuti, dopodichè infornare a 180° per 60 minuti circa...dipende dal forno!

Et voilà il risultato:



Alcuni particolari della treccia


venerdì 24 agosto 2012

Focaccia tipo genovese

Ciao a tutti!
Anche oggi caldo infernale causato da un tasso di umidità terribile, altissimo...va beh sono sempre a lamentarmi! Però oggi sono pure contenta perché sono andata a trovare la nonna Ines (mia nonna paterna...sono fortunata perché ho ancora entrambe le nonne...le bisnonne di P!) e l'ho trovata nettamente migliorata. L'infermiere mi ha detto che è testona...beh da qualcuno avrò pur preso no?!? 
Dopo questa premessa, voglio postarvi una ricetta tipica ligure, che adoro (ma solo da pochi anni) ma che compro mooolto di rado e spesso preparo a casa.

FOCACCIA TIPO GENOVESE

Ingredienti:
- 600 gr di farina 00
- 1/2 cubetto lievito
- 3 cucchiaini di sale fino
- 1 cucchiaino di zucchero
- 90 gr di olio + una piccola quantità da mettere sulla focaccia
- acqua tiepida q.b.
- sale grosso q.b.

Sciogliere il lievito in acqua tiepida (io uso un contenitore dove ci sta circa 400 gr di acqua). Nel KitchenAid (o altra planetaria o in una ciotola per impastare a mano) versare la farina, mescolarvi il sale fino e lo zucchero. Unire l'olio e a poco per volta l'acqua con il lievito. Impastare fino ad ottenere un impasto morbido, liscio ed elastico. Lasciar lievitare coperto da un canovaccio in un luogo fresco e asciutto, lontano da correnti d'aria, finché non raddoppia il volume.
Trascorso il tempo della lievitazione, oleare una teglia (io uso quelle da pizza) e stendervi l'impasto con le mani unte d'olio. Creare le tipiche "fossette" nella focaccia, rivestire con olio, cospargere con qualche cristallo di sale grosso e qualche goccia d'acqua. 


Lasciar lievitare ancora pochi minuti ed infornare a 180° per 15-20 minuti (controllarla spesso perchè basta poco che diventi troppo abbrustolita e secca.

Et voilà il risultato:


Io l'ho tagliata a pezzi, a loro volta tagliati a metà e farcita con prosciutto crudo e stracchino (è stato il nostro pranzo di Ferragosto), ma vi garantisco che è ottima anche da sola al posto del pane.

Buon appetito!
Bacini

martedì 21 agosto 2012

Torta zucchini e salmone

Ciao blogghini/e!
Come procede questo Agosto 2012? Io passo giornate in cui sono allegra e spensierata, altre, come oggi, non mi passa proprio il tempo. Con questo caldo, avendo un bimbo che oggi compie 20 mesi, non si può fare nulla, bisogna stare chiusi in casa...oggi poi è ancora più caldo, c'è un'umidità disumana, 28 gradi con 72% di umidità...si suda solo che a stare seduti immobili.
Va beh, dopo questo sfogo, vi posto la ricetta di una torta salata che ho preparato qualche settimana fa.

TORTA DI ZUCCHINI E SALMONE

Ingredienti:
- 1 hg di salmone
- 5 zucchine
- 250 gr di ricotta
- 1 mozzarella
- sale, pepe, origano q.b.
- 2 uova

Per la pasta:
- 150 gr di farina 00
- 1 cucchiaino di sale
- acqua tiepida q.b.

Preparare innanzitutto la sfoglia (o se volete utilizzare la pasta sfoglia comprata) mescolando la farina con il sale, unendo acqua quanto basta ad ottenere un impasto liscio ed elastico. Coprire con pellicola e lasciare riposare per almeno 30 minuti.

In una padella con un filo d'olio, far cuocere gli zucchini tagliati a listarelle (tenerne da parte 4 o 5 listarelle) per 10 minuti.
Tagliare il salmone a listarelle (tenerne alcune da parte)
Mescolare la ricotta con le uova, la mozzarella tagliata a dadini, il sale, una spolveratina di pepe, origano
Lasciare intiepidire gli zucchini ed unirli al composto di uova.
Stendere la sfoglia e adagiarvi il composto (io ho usato una tortiera in silicone, ma se usate una tortiera normale, imburratela o copritela di carta forno).
Sopra creare una specie di raggiera con gli zucchini ed il salmone tenuto da parte.
Cuocere in forno a 180° per 20-30 minuti.
Et voilà il risultato:



Buon appetito!
Bacini

lunedì 20 agosto 2012

Cheescake...auguri mamma!

Ciao amici!
Non ditemi che avete caldo, perché non ci credo! Aiuto qui a Genova c'è da morire da sabato...si schiatta, non c'è una bava di vento (...e pensare che in autunno-inverno qui soffia fortissimo...), non si respira. In ufficio stamani sono andati in tilt i condizionatori dal troppo caldo, non vi dico la mia stanza e quella di un collega al primo piano sotto tetto con il sole che picchia dall'alba al tramonto. Vi giuro che sudavo stando ferma davanti al pc a registrare fatture (tenendo conto che avevo una gonnella di lino e una canottiera con spallina micro...). 
Va beh basta lamentarsi, fra un po' me ne vado all'Ikea a prendere un po' di fresco ;)
Ieri era il compleanno della mia mamma e così ho deciso di preparare un bel pranzetto ed invitare lei e papà a pranzo. Ho preparato una serie di antipastini, una deliziosa pasta al forno che poi vi posterò, e per concludere una bella e buona tortina. Avrei voluto prepararne una con pasta di zucchero, tutta bella decorata, ma con queste temperature elevate la voglia di impiegare mezza giornata per decorarla era pari a zero, così ho optato per una freschissima 

CHEESCAKE guarnita con le pesche

Ingredienti per una tortiera da 26 cm:
- 200 gr di biscotti (tipo Digestive o Oro Saiwa)
- 180 gr di burro
- 500 gr di formaggio tipo Philadelphia
- 200 ml di panna da montare
- 120 gr di zucchero a velo
- 10 gr di colla di pesce
- 1 bustina di vanillina
- 2 pesche
- 2 cucchiai di marmellata di pesche
- cioccolato da sciogliere a bagno maria
- 2 cucchiai di latte

Imburrare una tortiera apribile, sia sulla base che sui bordi. Ritagliare un cerchio dalla carta da forno e delle strisce, posizionare quindi la carta nella tortiera. 
Mettere i biscotti in un sacchetto tipo da freezer e con il mattarello o il batticarne tritarli. In un pentolino sciogliere il burro ed unirvi i biscotti sbricciolati, mescolare il composto e stenderlo nella tortiera livellandolo con il dorso di un cucchiaio. Porre in freezer per 15 minuti o in frigorifero per 30 minuti.
In un mixer frullare il formaggio con lo zucchero a velo e la vanillina.
Far sciogliere in acqua fredda per 10 minuti la colla di pesce e poi, ben strizzata, farla sciogliere sul fuoco con un paio di cucchiai di panna. Montare la restante panna ed unire i tre composti, in modo da ottenere una crema liscia che va versata sulla base di biscotti. Riporre la torta in frigo per 6 ore o ancora meglio per tutta la notte.

La cheescake è già così deliziosa, io però l'ho decorata con un paio di cucchiai di marmellata sulla quale ho posto le pesche tagliate a fettine sottili e ho realizzato la scritta con il cioccolato fuso (per scrivere ho usato la siringa per dolci)

Et voilà il risultato:




Neanche a dirsi che la mamma è rimasta contentissima e tutti abbiamo fatto il bis!


Con questa ricetta partecipo al contest di Imma del blog dolciagogo.blogspot.it



Buon appetito!
Bacini

domenica 19 agosto 2012

Torta di compleanno con fiocco

Ho appena letto un contest che mi ha subito ispirata e così ho deciso di postare la ricetta della torta che ho realizzato per il compleanno del mio maritino a Giugno.

TORTA DI COMPLEANNO CON FIOCCO

Ingredienti:
  • Pan di spagna:
    • 180 gr di farina 00
    • 3 gr di lievito in polvere per dolci
    • 180 gr di zucchero
    • 3 uova
    • 60 gr di latte
    • succo di un limone
Montare a neve gli albumi con 90 gr di zucchero.
Battere i tuorli con il rimanente zucchero in modo da ottenere un composto schiumoso e soffice. Amalgamare i due composti ed unire gli altri ingredienti poco alla volta.
In una teglia (io uso quella da pizza) mettere un foglio di carta che sarà stato bagnato e strizzato, in modo che aderisca alla teglia, versarvi il composto ed infornare a 180° per 15-20 minuti (fare la prova stecchino. Attenzione! Sorvegliatela spesso perché basta poco che il pan di spagna diventi scuro, sbruciacchiato). Lasciare raffreddare e tagliare a metà (da un rettangolo grande ricavatene due piccoli da sovrapporre. Se avete usato una teglia più piccola, allora tagliatelo a metà per farcirlo).
  • Crema al limone:
    • 90 gr di zucchero
    • 40-45 gr di burro
    • 1 uovo
    • 1 limone 
Con una frusta montare il burro con lo zucchero, unire l'uovo, la scorza ed il succo del limone. Cuocere a fuoco lento rimescolando di continuo. Frullare con un frullino ad immersione in modo da ottenere un composto liscio. Passare quindi la crema al setaccio, lasciar raffreddare rimescolando spesso affinché non si formi una patina in superficie.
  • Copertura sotto pdz:
    • 200 gr panna montata
  • Pasta di zucchero (ricetta di www.italiancakedesigner.com con qualche piccola modifica):
    • 5 gr di colla di pesce 
    • 30 ml di acqua
    • 50 gr di miele
    • 450 gr di zucchero a velo
Ammorbidire la gelatina in acqua fredda, strizzarla e metterla in un pentolino con 30 ml di acqua ed il miele. Sciogliere a fuoco basso (non deve bollire).
Nel KitchenAid (o altra planetaria) versare parte dello zucchero a velo ed il composto appena sciolto, quindi mescolare. Aggiungere man mano il restante zucchero a velo in modo da formare una palla elastica (tipo il DAS!).
Avvolgerla nella pellicola (si conserva per parecchio tempo e per riusarla basta scaldarla per un paio di secondi al microonde e poi continuare a scaldarla a mano).

Composizione della torta:
Spalmare la crema al limone su una metà della torta, ovvero sulla base. Coprire con il secondo strato di torta. Rivestire tutta la superficie, anche i lati, con panna montata, cercando di livellarla il più possibile.
E ora arriva il bello!
Bisogna sbizzarrirsi con la pasta di zucchero! Ho steso la pasta bianca spessa ca. 5 mm in un rettangolo. L'ho quindi fatta aderire a tutta la torta premendo con le mani.
Ho mischiato il colore azzurro in gel ad una parte di pasta zucchero rimasta e reimpastata, ricavandone due strisce abbastanza sottili che ho usato come nastro del pacco regalo, poi con alcune striscioline bianche ed altre azzurre ho composto il fiocco (unendo i vari pezzi con un velo di acqua).
Per ultimo ho creato dei mini rotolini di pasta zucchero azzurra con cui ho fatto la scritta "Stefano" "35".






Con questa ricetta partecipo al contest di Laura del blog paneeolio.blogspot.it


Buon appetito!
Bacini

venerdì 17 agosto 2012

Risotto alla milanese in pentola a pressione

Ciao a tutti blogghine e blogghini!
Eccomi qui, in questo venerdì 17, una calda giornata di Agosto...Agosto, Agosto, Agosto...quest'anno non vedo l'ora che passi (mi perdoni chi si sta godendo le meritate ferie!) perchè più stiamo in casa (ormai siamo vampiri e usciamo solo verso sera e per andare a lavorare) più ci ammaliamo: il mio tesoro è stato sanissimo dal Dicembre 2010, quando è nato, alla fine di Luglio 2012, dopo di che al via con diarrea causata dai dentini che spuntano e ora una "bella" irritazione/allergia cutanea causata dal cibo o da qualche piantina che avrà toccato a Ferragosto durante la gita in campagna. Si lo so mi lamento per delle cose normali, nulla di grave, però lui non è proprio abituato a passare intere giornate in casa, uscendo solo prima di cena e così è una iena annoiata. Mi dispiace non poterlo portare al mare, non può prendere il sole e, cosa che per lui è un sacrificio enorme, deve mangiare "in bianco"...lui che è abituato a mangiare tutti e sottolineo tutti i manicaretti che cucino. Di seguito una ricetta che ha mangiato pure lui prima dell'irritazione!
...quando ci siamo sposati, abbiamo messo in lista anche la pentola a pressione del Lagostina, una super pentolona da 5 litri che per tanto è rimasta nel mobile inutilizzata, poi ho iniziato ad usarla solo per il minestrone, finchè non ho deciso di leggere il libretto delle istruzioni e lì mi si è aperto un mondo finora sconosciuto! Si possono cucinare tantissimi piatti, risparmiando tempo e denaro (che diciamola tutta, al giorno d'oggi fa più che piacere risparmiare denaro!). Perciò ecco di seguito una ricetta classica fatta con la mia Lagostina...mentre cuoce avrete ben 8 minuti per fare dell'altro!

RISOTTO ALLA MILANESE IN PENTOLA A PRESSIONE

Ingredienti per 3 persone:
- 300 gr di riso per risotti
- 1 bustina di zafferano
- 1 dado da brodo vegetale
- sale
- olio
- 1 cipollina
- mezzo bicchiere di vino bianco
- 650 cl di acqua
- parmigiano grattugiato
- burro

Nella pentola a pressione mettere un filo di olio e far rosolare la cipollina tritata.
Aggiungere il riso lasciandolo tostare un minuto. 
Sfumare con il vino bianco, lasciarlo evaporare, unire lo zafferano, l'acqua, i dadi e chiudere il coperchio.
Dal sibilo calcolare 8 minuti.
Sfiatare subito la pentola a pressione, aprire il coperchio appena non vi sarà più vapore. 
Controllare la cottura del riso, eventualmente terminandola senza coperchio.
Nel mentre aggiungere qualche cucchiaio di parmigiano e qualche ciuffetto di burro (4 o 5...beh dipende da quanto li fate grossi...), eventualmente aggiustate di sale.
Lasciate mantecare per un paio di minuti.
Servite nei piatti con una spolverata di parmigiano grattugiato.
Et voilà il risultato



Buon appetito!
Bacini

giovedì 16 agosto 2012

L'amicizia..se fosse una ricetta sarebbe...Muffin allo yogurt

Qualche giorno fa ho voluto provare la ricetta pubblicata da Sara sul suo blog e ne siamo, io e i miei uomini, rimasti molto, anzi moltissimo soddisfatti!
Sono divini a colazione, per i bimbi a merenda, alle 17.00 per accompagnare un te con le amiche...già sono perfetti per un pomeriggio in compagnia delle amiche più care, quelle che per te ci sono sempre, che ti sopportano anche quando hai sbalzi d'umore ogni secondo ...si, dedico questa ricetta all'amicizia! 
Ora come ora mi rendo conto di non avere un'amica in particolare alla quale faccio riferimento nei momenti di bisogno, o comunque che per me sia sempre presente. Negli anni ho avuto tante amicizie, ma solo poche sono state vere lì per lì, ma, purtroppo, nel giro di pochi mesi tutto svaniva in una bolla di sapone, così ho iniziato ad avere tante amiche alle quali però non racconto proprio tutta la mia vita, come invece vorrei fare. 
C'è però una persona che non mi ha mai tradita, alla quale racconto le mie giornate, quasi tutto quello che mi frulla per la mente, il mio maritino, la mia dolce metà da 11 anni e mezzo! Grazie amore mio, questi muffin sono perfetti per le nostre colazioni assieme la domenica mattina (con il nostro bimbo ovviamente!)!
Voglio dedicare questo post all'amicizia, a quella vera, quella autentica, quella che non ti tradisce mai...e alla mia speranza di trovare prima o poi l'amica del cuore!

MUFFIN ALLO YOGURT

Ingredienti per 10 muffin:
- 130 gr di farina 00
- 75 gr di zucchero
- 80 ml di latte
- 125 gr di yogurt (io l'ho usato gusto pesca-maracuja con pezzetti di frutta)
- 2 cucchiai di olio extra vergine
- 1 bustina di vanillina
- 2 cucchiaini di lievito
- zucchero a velo per decorare

Nel KitchenAid ho mescolato la farina, il lievito, la vanillina e lo zucchero. Ho quindi poi unito il latte, lo yogurt e l'olio.
Versare l'impasto negli stampini per muffin (nel mio caso stampini di silicone).
Infornare 180° gr. per 20 min ca. (fate prova stuzzicadenti!)

Et voilà il risultato:

Muffin allo yogurt appena sfornati

Muffin allo yogurt con l'aggiunta di zucchero a velo

Con questa ricetta partecipo al contest di Monica del blog www.dolcigusti.com


Dovendo scegliere un regalo da fare alla migliore amica/miglior amico, decido di regalare questi occhiali da sole a mio marito


Buon appetito!
Bacini

martedì 14 agosto 2012

Gelato alla crema variegata


Ecco il gelato di cui al post precedente!

GELATO ALLA CREMA VARIEGATA

Ingredienti per 700-800 gr di gelato:
- 300 ml di latte
- 250 gr di zucchero (la ricetta dice 300 ma rimane un pochino troppo dolce a detta del maritino...)
- 250 ml di panna fresca
- 3 tuorli
- 1 pezzetto di baccello di vaniglia (la ricetta dice uno intero, ma ho preferito metterne circa 1/3
- 2 cucchiai di uvetta
- 1 bicchierino di rum
- 3 biscotti secchi
- gocce di cioccolato o cioccolato da sbricciolare (quantità a piacere)


Preparate la base di crema come sopra. 
Ammollate l'uvetta nel rum per 10 minuti. Sbriciolare i biscotti (lasciandoli in pezzi non troppo piccoli) e grattugiate molto grossolanamente il cioccolato (se non usate le gocce già pronte). Quando mancheranno 10 minuti al termine del passaggio in gelatiera, unite i biscotti, le gocce di cioccolato e l'uvetta con un cucchiaio di rum.
Riporre il gelato in un contenitore con chiusura ermetica e copritelo di carta da forno (deve aderire bene al gelato). 

Et voilà il risultato (perdonate la foto!) (gelato alla crema alla crema variegata)


Bacini

Gelato alla crema

Sabato sera c'erano i nostri soliti amici (veramente mancava la zia Ele...vacanziera...beata lei!) a cena. Il menù preparato in fretta sabato pomeriggio (in fretta perchè faceva caldo, avevo da fare altre cose essendo stati al mare tutta la mattina, è stato: 
- polpette di carne al forno
- torta di zucchini e salmone
- patatine snack (il classico sacchetto di patatine)
- gelato alla crema e gelato alla crema variegata: finalmente ho trovato una fantastica ricetta grazie a Mapi di laapplepiedimarypie.blogspot.it ....grazieeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee!!! 

Di seguito vi posto la ricetta con le poche modifiche che ho apportato

GELATO ALLA CREMA
(Da: Caroline Liddell, Robin Weir – Gelati e Sorbetti – Newton Compton)

Ingredienti per 700-800 gr di gelato:
- 300 ml di latte
- 250 gr di zucchero (la ricetta dice 300 ma rimane un pochino troppo dolce a detta del maritino...)
- 250 ml di panna fresca
- 3 tuorli
- 1 pezzetto di baccello di vaniglia (la ricetta dice uno intero, ma ho preferito metterne circa 1/3

Riporre la gelatiera in freezer almeno 15 ore prima di fare il gelato.
In un pentolino mettere il pezzetto di vaniglia con il latte e metà dello zucchero. Mettere sul fuoco, mescolando per sciogliere lo zucchero portando fin quasi a mezzogiorno. Togliere dal fuoco, coperchiare e lasciare in infusione per 15 minuti.
Montare i tuorli con il restante zucchero. Riportare il latte quasi a bollore e versarlo sulle uova montate mescolando sempre con una frusta e riportando poi il tutto sul fuoco. La ricetta originale prevede di cuocere il tutto con uno spargifiamma, io purtroppo non ce l'ho, quindi ho rimesso il pentolino sul fuoco bassissimo fin quasi ad ebollizione. Togliere subito la pentolina ed immergerla in una ciotola con acqua e ghiaccio. Mescolare di continuo affinchè si raffreddi tutto contemporaneamente. Una volta raggiunta la temperatura ambiente, metter il composto in frigo in un contenitore ermetico per 1 ora o tutta la notte (io tutta la notte e parte del giorno seguente). 
Una volta trascorso il tempo necessario, togliere dal frigo e togliere anche il baccello di vaniglia dopo avervi tolto i semini. Aggiungere, mescolando bene, la panna fresca e passare il composto nella gelatiera per 20-30 minuti. 
Riporre il gelato in un contenitore con chiusura ermetica e copritelo di carta da forno (deve aderire bene al gelato). 
Per un dettaglio più approfondito e il procedimento senza la gelatiera, vi lascio al sito di Mapi (link in cima).

Et voilà il risultato (perdonate la foto!) (gelato alla crema e gelato alla crema variegata)


Bacini

domenica 12 agosto 2012

Gelato di ricotta con frutti di bosco

Qualche giorno fa la mia suocerina mi ha portato dei bellissimi frutti di bosco del suo orto dicendomi "Li ho raccolti apposta per voi, e soprattutto per P così puoi fare una bella macedonia". Però mi è subito balenata l'idea di accompagnarli ad un buon gelato fatto in casa, peccato o per fortuna che il freezer ne fosse sprovvisto, così ho subito messo la gelatiera nel freezer ed il giorno dopo via con l'esecuzione...
Aprendo il frigo mi sono accorta di avere della ricotta, quindi il post, letto in precedenza, di Stefania nuvoledifarina.blogspot.it faceva al caso mio...ecco gli ingredienti (leggermente modificati). Grazie Stefania per la splendida ricetta!

GELATO DI RICOTTA con frutti di bosco

- 200 gr di ricotta
- 100 ml di latte fresco
- 75 gr di zucchero
- 1 cucchiaino di semini di vaniglia (io 1 bustina di vanillina...non avevo la vaniglia)
- frutti di bosco freschi (o una  busta di frutti di bosco surgelati...che confesso di non aver mai comprato!)

Nel KitchenAid lavorare la ricotta con lo zucchero e la vanillina. Versare quindi il latte e mescolare bene finché non si abbia una crema che passeremo nella gelatiera (nel mio caso quella del KitchenAid lasciata in freezer almeno 15 ore) per 30 minuti. Mettere il gelato in un contenitore ermetico, coprire con un foglio di carta da forno e congelare. E' meglio tirarlo fuori dal freezer una mezz'oretta prima di consumarlo.
Nel mentre lavare i frutti di bosco e via di pallina di gelato guarnita di frutta...vi confesso che io e i miei uomini ce lo siamo spazzolato tutto nella stessa sera!!!

Et voilà il risultato finale!



ps: la foto non rende granché perché ho le coppette del gelato bianche...essendo il gelato bianco...beh fidatevi che era delizioso :)

venerdì 10 agosto 2012

Torta rovesciata di pesche

Ciao carissime/i!
Incredibile riesco anche oggi a postarvi una ricettina ottima che ho provato sabato in occasione della cenetta a casa nostra con i miei suocerini. Dopo quattro teglie di pizza, ho deciso di provare quest'ottima ricetta di Giulia...e vai di complimenti e bis-tris da parte dei suoceri, del marito e del mio cucciolotto.
Grazie Giulia!

TORTA ROVESCIATA DI PESCHE

Ingredienti:
- 200 gr. farina
- 2 uova
- 180 gr. di zucchero
- 200 ml di panna
- 1 bustina di lievito
- 1 bustina di vanillina
- 3 o 4 pesche

Lavare, sbucciare e tagliare a fettine sottili le pesche, sistemandole in uno stampo (io ho usato il solito in silicone di cm 21 ca) dove avremo cosparso qualche cucchiaio di zucchero.
Nel KitchenAid (o in una normale ciotola) montare le uova con lo zucchero fino ad ottenere una crema bianca e spumosa alla quale aggiungere la vanillina e la panna. Successivamente unire la farina ed il lievito.
Una volta mescolato il tutto, versare questo composto nello stampo. Infornare a 180° per 35-40 minuti.
Lasciare raffreddare la torta e quindi capovolgerla su un piatto...et voilà il risultato!


ps: la prossima volta proverò a mettere qualche pezzetto di pesca (infarinato) nell'impasto. Dev'essere ancora più deliziosa!
ps2: potete usare anche altra frutta a piacimento.

Bacini

giovedì 9 agosto 2012

Insalata di pollo, verdure e cous cous

Ehilà care amiche e cari amici!
Tutto bene? Molti di voi si stanno godendo le meritate ferie, altri stanno facendo il conto alla rovescia, altri, come me, hanno solo più lo splendido, meraviglioso, invidiabile ricordo di giornate trascorse nella totale spensieratezza, a rilassarsi, a ricaricarsi...e ora, inizia il periodo in cui cominciano per me le riflessioni, i nuovi propositi da Settembre alla prossima estate, i nuovi obiettivi...
In questi giorni il tutto però è condito da un velo di tristezza, va beh poi vi racconterò meglio più avanti...la vita, la vita, la vita...godiamocela il più possibile finchè possiamo ;-)

Oggi vi posto una ricettina ottima per una cenetta estiva tra amici.

INSALATA DI POLLO, VERDURE E COUS COUS

Ingredienti per 4 persone:
- 250 gr. cous cous
- 400 gr. acqua
- 1 dado da brodo
- 2 zucchini
- 1 carota
- 1 patata grossa
- 300 gr. petto di pollo
- sale
- curry
- olio

Portare a bollore l'acqua con il dado, versarvi il cous cous e cuocere per 5 minuti; unire un cucchiaio di olio lasciare poi riposare il tutto per 10 minuti coperto.
Nel mentre lavare le verdure e tagliarle a pezzi un po' grossi, mettendole poi  a bollire con le fettine di petto di pollo (se fate cuocere con pentola a pressione ci vorrano 5 minuti, mentre in pentola normale 15 minuti).
Una volta cotte e un pochino intiepidite, tagliate le verdure ed il pollo a pezzetti, mettete il tutto in una terrina.
Sgranare quindi il cous cous con una forchetta, unirlo nella terrina, aggiungere un filo d'olio, una spolverata di curry ed aggiustare di sale.
Quest'insalata è ottima tiepida ma anche a temperatura ambiente.

Et voilà il risutato!

Buon appetito!
Bacini

martedì 7 agosto 2012

Petto di pollo agli aromi

Ciao a tutti blogghini e blogghine!
Come state?
Credevate che avessi deciso di non aggiornare più il mio blogghino eh?!? E invece eccomi tornata dopo più di un mese. Vi chiederete che fine avevo fatto, beh semplicemente non ho avuto tempo perchè siamo stati parecchio in giro per l'Italia! Eh si, a fine Giugno-primi di Luglio siamo andati in Val di Fassa (esattamente a Pozza di Fassa - Camping Vidor www.campingvidor.it) perchè la mia dolce metà e uno dei miei cognatini hanno partecipato alla Maratona dles Dolomites svoltasi in Alta Val Badia. Poi dopo un paio di settimane, io e i miei due uomini siamo partiti alla volta del Lago di Mergozzo (un meraviglioso lago ad 1 km dal Lago Maggiore) al Camping Village Continental Lido www.campingcontinental.com C'eravamo già stati ad Aprile ed è così meravigliosamente bello che ci siamo tornati per le vacanze estive, informandoci già per il prossimo anno! Eravamo ovviamente con il nostro "Grand Hotel Bristol", ovvero il nostro carrello tenda. Per chi non sapesse cos'è un carrello tenda è un carrello che si aggancia all'auto e una volta aperto diventa così:

  • l'esterno (...ecco perchè il riferimento al Grand Hotel Bristol!)
  • l'interno


In questo mesetto ovviamente ho preparato tante buone cosine, ed inizio col postarvi una ricettina semplice, ottima e veloce da preparare in queste calde giornate d'agosto

PETTO DI POLLO AGLI AROMI

La ricetta è tratta dal blog panealpanevinoalvinoblog.blogspot.it che spero non se ne abbia a male se lo cito e prendo spunto per darvi la ricetta. L'ho rinominato petto di pollo agli aromi (nella sua versione è petto di pollo al forno) per distinguerlo da altre mie ricettine che ancora non vi ho postato.

Ingredienti per 4 persone (3 se lo presentate come piatto unico con contorno):
- 6 hg di petto di pollo
- latte q.b.
- qualche cucchiaio di parmigiano grattugiato
- qualche cucchiaio di pan grattato
- rosmarino
- prezzemolo
- sale 
- olio

Lasciare il petto di pollo ammollo nel latte per 30 min ca. Nel mentre mescolare insieme il parmigiano, il pan grattato, il rosmarino tritato, il prezzemolo tritato ed il sale. Passare quindi le fettine di petto di pollo in questa impanatura ed adagiarle su una pirofila  e cospargere con un filo d'olio . Cuocere in forno a 200° per 15 minuti ca. 
Io li ho serviti accompagnati da pomodori tagliati a pezzetti, passati nella stessa impanatura della carne e cotti in forno a 200° per 15 minuti ca.
Si sono leccati i baffi i miei uomini!
Et voilà il risultato!





Buon appetito!