Crostata di amarene e cioccolato

Ciao a tutti blogghini e blogghine!
Oggi più che il 1 Giugno sembra il 1 Ottobre, tempo uggioso e molto umido stanno caratterizzando questo Venerdì che preannuncia un week-end altrettanto penoso...va beh ci accontenteremo del fatto che appunto sarà il week-end e quindi ben 2 giorni di riposo dall'ufficio. Eh si perchè in genere chi intende riposo nel fine settimana parla di vero relax, di ozio totale, di non fare nulla dal mattino alla sera, invece per me l'ozio totale è una vera noia, mi sembra proprio tempo buttato, vuoi mettere mettersi ai fornelli per deliziare i componenti della propria famiglia?!?
Fortunatamente al mondo c'è posto per tutti e se qualcuno mi togliesse la culinaria mi arrabbierei tanto tanto tanto.
Vi propongo una deliziosa CROSTATA DI AMARENE E CIOCCOLATO (tanto per continuare il riciclo delle uova pasquali!)

Ingredienti:
- 400 gr di amarene
- cioccolato a piacere
- 150 gr di farina
- 90 gr di zucchero
- 90 gr di burro
- 1 uovo
- 5 gr di lievito per dolci
- mezzo limone
- 1 bustina di vanillina

Preparate la frolla mescolando la farina con lo zucchero, unire l'uovo ed il burro a temperatura ambiente, il lievito, la vanillina e la scorza grattugiata di mezzo limone. Impastare formando una palla che lasciarete, avvolta nella pellicola, a riposare in frigo per almeno 30 minuti.
Nel mentre fate cuocere le amarene con pochissima acqua a fuoco dolce (io le metto nel microonde) fino ad ottenere una poltiglia che colerete in modo da eliminare i noccioli e lascerete raffreddare cosicchè si rapprenda (deve essere tipo una marmellata).
Stendete la frolla  su una tortiera imburrata o con carta forno o di silicone come uso io, versatevi la composta di amarene (se fosse troppa potete usarla come marmellata di accompagnamento alla torta o come normale composta, però attenzione perchè non durerà molti giorni...oppure mettetela nel freezer, vi servirà per un altro dolce) e mettete qua e la qualche pezzetto di cioccolato. Fate le solite strisce per guarnire la crostata.
Forno 180° per 30 min ca.

Et voilà il risultato...ottimo!!!




ps: se vi avanzasse della pasta frolla potete riavvolgerla nella pellicola e congelarla in freezer, parola di chi là già fatto e l'ha scongelata all'occorrenza!

Bacini

Commenti

Post popolari in questo blog

Bicchieri pesche e crema pasticcera

L'amicizia..se fosse una ricetta sarebbe...Muffin allo yogurt

Risotto radicchio, speck e scamorza